Periodo da 5.000 anni fa ad oggi

Allo stato attuale le razze di Arkhesya sono consolidate ed ognuna occupa una certa area della penisola. Le razze hanno loro caratteristiche e una sorta di governo che conferisce una certa stabilità, eccetto naturalmente per la razza morgni sempre e costantemente in conflitto soprattutto tra di loro. Unica razza con poteri magici è quella delfyde. Gli ulgan non hanno poteri magici ma grandi capacità e abilità in tutti i campi dello scibile. Il popolo mahannod possiede una grandissima tenacia e caparbietà, qualità che hanno permesso di colonizzare Heribone, il deserto più terribile della penisola. La storia in questo periodo è sostanzialmente di grande serenità e pace tra i popoli. La grande potenza militare realizzata in questo periodo dagli ulgan in questo periodo scoraggia quasi completamente i morgni dalle loro scorribande e razzie. Questo meccanismo benefico da inizio ad un lungo periodo in cui regnano sovrane la pace e l’unione tra le creature amiche in Arkhesya.

Epoche dell’Evo Odierno

I veggenti di Archemur fanno partire questo Evo dal termine del lunghissimo periodo denominato delle Grandi Guerre. Quello è l’anno zero della storia moderna di Arkhesya. Il primo re Ulgan il mitico Ouramat si insediò qualche anno anni dopo e da quel momento ebbero inizio le reggenze Ulgan che coincidono anche con le epoche di questo popolo. Questo metodo viene oramai accettato anche dagli altri popoli quindi quando si cita un periodo di Arkhesya si dice all’incirca così: “Settimo anno, Quarto mese, Dodicesimo giorno della reggenza della Regina Ishrad.

Naturalmente nel computo dei popoli che utilizzano questo metodo non vengono contati i Morgni, che non hanno un vero metodo e vivono secondo il ciclo naturale delle stagioni e i Mahannod che, nonostante si riferiscano a questo metodo, non sono usi a molti scambi con gli altri popoli. Delfydi e maghi bianchi utilizzano naturalmente questo metodo, ma maghi bianchi conservano anche altri metodi, uno dei quali è assolutamente segreto e viene svelato esclusivamente alla ristretta cerchia dei Dresgon, ai cinque Uditori e ai maghi più anziani vicini al Gran Consiglio della Quercia. Quel metodo è chiamato Lujorn.

Oltre a questo vi è il classico modo e cioè lo scorrere degli anni che hanno inizio dalla fine delle Grandi Guerre. L’inizio dell’Evo Odierno corrisponde all’insediamento del re Ouramat della casata dei Kalpath da quel momento inizia il particolare metodo di conto degli anni e cioè il contando il periodo di regno del re o della regina ulgan insediata. In ogni caso i maghi bianchi danno corso dalla fine delle Grandi Guerre all’inizio dell’Evo Odierno e quindi quel momento è indicato come l’anno zero. Se volessimo fare un esempio, l’insediamento della regina Ishrad è avvenuto nel corso dell’anno 4.127 dell’Evo Odierno.