Creatura Tipologia Caratteristiche
Koj-Ry

Demone

Demone dei tempi antichi. La razza di appartenenza era quella dei leggendari Koy, i demoni mutanti. Capacità di mutamenti istantanei in ogni forma desiderata o piano di esistenza. I Ry furono considerati praticamente inarrestabili dagli stessi dealantiti. È in grado di vivere in ogni ambiente adattando la sua forma. Si nutre di qualsiasi tipo di energia o materia organica da cui estrae il necessario nutrimento vitale. È un demone violentissimo che ha la capacità di mutare la sua forma in qualsiasi altra, non solo forme naturali ma di qualsiasi tipo. Può spaziare in qualsiasi piano di esistenza e raccogliere energia da qualsiasi essere vivente.

Ondine

Ninfe dell’acqua

Vivono da sempre nelle vicinanze delle fonti dei fiumi e dei torrenti. Si possono incontrare durante le prime ore del mattino quando l’aria è più frizzante e umida e quindi posso stare fuori dall’acqua senza alcun problema. Con la loro stupenda bellezza riescono a trarre in inganno i viandanti trascinandoli nelle profondità delle acque da cui poi non fanno più ritorno. Non sono propriamente malvagie, ma la loro attitudine a sedurre le porta a fare qualsiasi cosa pur di catturare l’attenzione di coloro che passano nelle vicinanze.

Salcide

Ninfa

Simili alle ondine, ninfe dei corsi d’acqua o dei laghi. Questo tipo di ninfa però è leggermente più grande di taglia, pelle più spessa per difendersi dal freddo. Vive anche distante dai corsi d’acqua, nei boschi. Si spinge anche su colli e sui monti. Estremamente bella e potente. Parecchie doti magiche e di guarigione, normalmente si lega ad un grande albero secolare di cui ne diventa il custode.

Driade

Ninfe dei boschi e piante

Sono sempre creature legate alla natura e soprattutto alla vegetazione dei boschi e delle foreste. Sono creature magiche che si legano agli alberi e li accudiscono.

Si trovano soprattutto vicino a piccoli boschi secolari o ad alberi particolarmente importanti perché nella loro storia sono stati visitati o hanno convissuto con grandi anime.

Sgrendo

Demone-Spettro

(Gli Screziati)

Vivono nelle paludi del nord a Smelfy. Assomigliano a lucertoloni bipedi del passato di grande velocità e ferocia. Riescono a mimetizzarsi cambiando colore e riuscendo ad imitare il verso di altri animali, fino ad imitare la voce per farlo cadere in agguato. Riescono a sparire per brevi istanti e ricomparire vicino per essere più letali. Alcuni esemplari sono velenosi, si riconoscono per una macchia violacea sulla fronte.

Rastride

Animale Malefico

Sono animali simili a giganteschi orsi bruni deformati dalle arti magiche degli stregoni neri. Di stazza molto più grande dei normali orsi. Sono veloci, feroci, hanno unghie lunghissime e muso allungato (tipo licantropi), schiumano spesso dalla bocca ed emettono un verso agghiacciante. Possiedono grande resistenza in battaglia.

Necryos

Predatore

Razza Terricola: Grandi animali che vivono nel deserto di Heribone. Simili a grandi felini di terribile efficacia predatrice. Hanno una stazza come un bufalo di medie dimensioni e la potenza di una tigre dai denti a sciabola. Manto completamente nero, grandi artigli, solitari, lunghissimi canini, vedono benissimo di notte, non riescono ad arrampicarsi sugli alberi perché troppo pesanti. Non hanno rivali di alcun tipo in nessun luogo di Arkhesya. Animali schivi non escono dai territori desertici.

Predatore

Razza Alata: Animali alati, simili a pipistrelli di grandi dimensioni, ma non paragonabili a questo. Ferocia pari a quella dei loro parenti più grandi. Sono stati modificati dagli stregoni neri per i loro scopi. Attaccano in stormo e dilaniano ogni essere vivente sia nelle vicinanze del loro passaggi. Molto veloci, manto nero, vivono in grotte, anfratti e luoghi inarrivabili dalla maggior parte delle altre razze. Non disdegnano le carogne.

Migpa

Creature magica

I migpa sono demoni dalla stranissima consistenza, sembrano quasi immateriali. Hanno la struttura di uno spettro ma sono molto più pericolosi e per sopravvivere devono inglobare la magia delle loro vittime, possono essere colpiti e annientati se la magia viene scagliata contro di loro.

Sono creature nate dalla magia deviata degli maghi delfydi che nella notte dei tempi, con alcuni esperimenti mentali, diedero forma a queste creature. In pratica quegli stregoni aggregarono la materia sotto forma di creature di molte e differenti forme e capacità, convinti di essere in grado di poterli poi controllare, ma così non fu e infatti queste si ribellarono e distrussero i loro costruttori. C’èra una particolarità: pur essendo mortali, i migpa non sono in grado di riprodursi e quindi avrebbero dovuto estinguersi, ma non fu così. Con il tempo impararono a duplicarsi.

Muluk

Creature magica

Sono delle creature generate dalla magia deviata di alcuni maghi delfydi traviati dalla sete di potere e somiglianti a dei grossi felini carnivori con la particolarità di mutare il loro manto adattandolo perfettamente all’ambiente circostante. Questa particolarità permette loro di diventare quasi perfettamente invisibili nella natura circostante. Sono violenti e pericolosissimi. Al pari dei Migpa vivono nelle stesse aree.

Thai Dren

Draghi

Antichi draghi dell'est. Furono risvegliati, durante l’epoca delle Grandi Guerre, dagli Stregoni Wirapi. Sono draghi violenti di dimensioni varie. Ci sono esemplari in grado di diventare veramente enormi. Nelle mani degli stregoni neri sono in grado di diventare delle vere armi di distruzione. Solamente i Roc, guidati dai loro Cavalieri Whyghd riescono a tenervi testa. Hanno capacità di sputare fuoco e artigli potentissimi con cui ghermire e distruggere le prede. Non sono assolutamente addomesticabili o cavalcabili ma sottostanno alla tremenda magia nera degli stregoni del nord. La loro vita è comunque breve perché sono letteralmente consunti dal loro stesso potere malefico. Provengono dalle paludi, ma si pensa si spingano anche negli anfratti più alti delle vette Dakmurdy.

Draghi

Draghi

Negli anfratti delle catene montuose dei Dakmurdy o del grande Orrigma esistono draghi di ogni specie, sia a quattro zampe che a due, sia volanti che di terra. Ne esistono sia con la dote di sputare fuoco che di quelli privi di questa capacità. Sono esseri estremamente schivi e difficilmente si fanno vedere. Per intere ere moltissimi di loro sono stati considerati estinti, ma vi è stato un momento in cui ne sono emersi un numero spropositato. Questo è avvenuto con l’avvento del mostro Kraghul, un demone antico legato alla comparsa dell’astro rosso sangue (la sua storia viene narrata neIl Talismano della Driade). Da quel momento, in maniera sconosciuta, sono apparsi centinaia di draghi alcuni dei quali di razze scomparse da millenni. Narrano alcune leggende che i draghi più antichi fossero anche le creature più sagge mai esistite e che i dealantiti fossero stati in grado di comunicare con esse. Tra le specie più famose vi sono i draghi rossi dei picchi e i neri degli anfratti di Orrigma.

Nirosilvi

Nirolutei

Spettri mutanti

Nirosilvi: spettri dei boschi che attaccano i viandanti con la magia. Riescono a circuire e catturare con arti magiche e fatture chiunque passi attraverso i loro territori e sprovvedutamente dorma in quei luoghi. Accedono al mondo dei sogni e in quello conquistano le loro prede legandole a loro o facendole letteralmente impazzire. Vengono spesso usati come sicari dagli stregoni perché assumono qualsiasi forma e solo attraverso la magia si riesce a smascherarli. Si muovono esclusivamente con il favore della notte.

Nirolutei: Gli spettri dello Sthinges, la piccola palude mefitica interna a Smelfy, sono praticamente identici a tutti gli spettri che vivono nelle paludi di Arkhesya, ma questi sono particolarmente potenti e assetati di energia. Sono parenti alla lontana dei Nirosilvi delle foreste più impenetrabili di Arkhesya. Si nutrono letteralmente di energia vitale e la loro ferocia è senza pari.